Amagi P.IVA 04727850960

For Survey P.IVA 08947320969

Proudly Associated with

retail institute
amagi forsurvey
Please reload

Post recenti

La cultura alimentare delle famiglie italiane

Nell’epoca della sovrabbondanza alimentare si è sviluppata un’attenzione, a volte quasi ossessiva, non solo per “l’estetica del cibo” ma anche per la sua esperienza “estesica” – come già illustrato in “Pensato & Mangiato” (2006). Il piacere del cibo, quindi, non può essere gerarchizzato, poiché rivela una natura sensoriale puramente soggettiva.

 

Infatti, l’estratto della ricerca continuativa Argos condotta sul nostro panel famiglie evidenzia un dato di per sé “assurdo” (nel 94% dei casi, gli italiani si ritengono “molto” o “abbastanza” dei “buongustai”); un dato che deve pur convivere con la realtà di soluzioni alimentari “gastronomicamente scorrette” (hamburger, kebab, fast-food, ecc.).

 

Ne discende che questo genere di domande (“alimentazione = piacere”, “mi ritengo competente in cucina”, ecc.) – che ancora ricorre in molte indagini sul tema – ha in realtà perso il suo potere clusterizzante. Come dimostreranno i prossimi contributi, la cultura alimentare e di consumo – da cui discendono gli acquisti – della nostra popolazione si articola attraverso molteplici fattori di dettaglio che impattano diversamente sulle sorti di brand e prodotti.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Pagine consigliate
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square